Overland for smile, esempio di amicizia romeno-italiana. Dieci mila bambini istituzionalizzati, con malattie stomatologiche, curati da medici italiani volontari

overlandIn occasione dell’incontro di giovedì 19 settembre, organizzato nella residenza dell’Ambasciatore Diego Brasioli, è stato presentato il progetto umanitario dell’organizzazione Overland for smile, edizione 2013. Il progetto ha avuto come obiettivo quello di offrire volontariamente sostegno e cure stomatologiche ai bambini romeni istituzionalizzati.

All’evento hanno partecipato S.E. l’Ambasciatore d’Italia in Romania, Diego Brasioli, rappresentanti e volontari dell’organizzazione Overland e rappresentanti della stampa. L’Ambasciatore ha salutato gli ospiti e ha ricordato, nel Suo discorso, le buone relazioni esistenti tra i due popoli. S.E ha parlato anche della presenza di alcune decine di migliaia di aziende presenti sul territorio della Romania, le quali offrono posti di lavoro ai cittadini romeni e contribuiscono al bilancio statale, rafforzando ancora di più gli ottimi legami esistenti. Brasioli ha complimentato l’iniziativa di Overland.

Il rappresentante del gruppo Overland for smile, dottor Lionello Grossi ha presentato l’attività svolta dai medici italiani volontari per i bambini con problemi stomatologici. Overland è un’organizzazione di successo, anche grazie alle 150 trasmissioni televisive andate in onda. Il presidente Overland ha raccontato come il progetto, nato nel 2005 per rispondere alle problematiche stomatologiche dei bambini, ha attivato, negli ultimi otto anni, più di 500 specialisti tra medici dentisti, assistenti e igienisti. I volontari hanno fornite le cure a bordo di un camion attrezzato come clinica dentale secondo i più alti standard di qualità previsti dall’Unione Europea. La finalità del progetto è stato sì quello di curare i problemi dentali, ma anche quello di insegnare a prevenire le malattie stesse. Lionello a ricordato che parliamo di circa dieci mila bambini curati, più di trenta mila interventi in 263 centri per bambini dislocati in 34 regioni del Paese. Il medico ha voluto sottolineare anche le difficoltà incontrate nel trattare bimbi con problemi di handicap.

“Ogni squadra lavora intensamente per una settimana. Al venerdì sostituiamo i giocatori della squadra, per incominciare la settimana operativa con alri volontari. La squadra lavora secondo criteri severi. I bambini, talvolta, sono trattati anche fuori dal camion per evitare impatti psicologici”, ha precisato Lionello.

Il presidente di Overland for smile ha concluso dicendo che, per realizzare un progetto del genere, c’è bisogno di tanto cuore, ma anche di sostegno da parte degli sponsor. Il rappresentante di Overland for smile ha ringraziato i collaboratori e le autorità romene per il sostegno e per aver facilitato la loro attività.
Lionello Grossi ha manifestato il desiderio che il progetto prosegua anche nei prossimi anni.

Alexandru Padure

 

foto: overlandforsmile.it

Share daca ti-a placut articolul:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

10 + three =